Caldaia a norma: libretto e catasto

E’ stato istituito il Catasto termico della Regione Sicilia degli impianti termici al servizio degli edifici, con decreto n. 71 del 1/3/2012 e il successivo decreto n.556 del 23 luglio 2014 che disciplina la registrazione, il controllo e la manutenzione degli impianti termici.

Chi deve far controllare gli impianti termici?

E’ compito del proprietario, amministratore di condominio o per essi un soggetto terzo incaricato,  garantire il regolare esercizio degli impianti, provvedendo a far eseguire a tecnici in possesso di specifici requisiti, le operazioni di controllo e di manutenzione previste dalle normative nazionali e regionali.

Quali impianti vanno controllati e iscritti al catasto?

Tutti gli impianti destinati alla climatizzazione estiva ed invernale degli ambienti, con o senza produzione di acqua calda per usi igienici e sanitari, o destinati alla sola produzione centralizzata di acqua calda per gli stessi usi, compresi eventuali sistemi di produzione, distribuzione e utilizzazione del calore, nonché gli organi di regolazione e di controllo.
Sono compresi negli impianti termici gli impianti individuali di riscaldamento, con esclusione di stufe, caminetti, apparecchi per il riscaldamento localizzato ad energia radiante. Questi ultimi sono tuttavia assimilati agli impianti termici qualora trattasi di impianti fissi e la somma delle potenze nominali del focolare degli apparecchi al servizio della singola unità immobiliare sia maggiore o uguale a 15 kW.

Cosa fare in pratica?

Al momento dell’acquisto di una nuova caldaia, bollitore, sistema di riscaldamento uguale o spueriore a 15 kW presso il nostro centro, ci occupiamo dell’installazione, prima accensione e compiliamo tutta la modulistica necessaria per registrare l’impianto al catasto, fornendo al cliente copia della stessa e il “libretto” da conservare per le successive verifiche periodiche.

Su delega del proprietario dell’impianto (o amministratore nel caso di condomini) istruiamo la pratica presso il competente Assessorato Regionale.

Nel caso di impianti già esistenti potete contattarci per richiedere la manutenzione,il controllo dei fumi, la messa a norma, il disbrigo di tutte le pratiche amministrative del punto precedente e l’aggiornamento periodico secondo i termini di legge del libretto.